google-site-verification=HTIlmMpFWpJF1zdjjq4RfQb6klF8UT9ToYbKcYks4mU
 
 

Info e Prenotazioni

0923 21754 

Acquista al telefono i tuoi biglietti
(+39) 334 2612456


L’Italia riapre le frontiere? SI, ma....

Chi torna in Sicilia ha l'obbligo di permanere in isolamento

17/05/2020 22:51
Descrizione
 
Contatti
 
Contatti 2
 

L’Italia riapre le frontiere!

Gli spostamenti all'interno del territorio regionale non sono soggetti ad alcuna limitazione, rimanendo l’obbligo di osservanza delle misure di contenimento del contagio.

A partire dal 3 giugno 2020, l’Italia riapre le sue frontiere ai Paesi dell’area Schengen, inclusi la Svizzera e Monaco. Sarà dunque possibile, per i visitatori stranieri, entrare nel nostro territorio senza doversi sottoporre ai 14 giorni di quarantena attualmente previsti.

Gli italiani potranno spostarsi liberamente al di fuori dei confini nazionali

Ma quali sono gli Stati verso cui potremo fare rotta? In Europa, sono ancora molti i Paesi che hanno chiuso le frontiere o che chiedono il rispetto dei 14 giorni di quarantena per i viaggiatori – provvedimento che rende praticamente impossibile la ripresa del turismo.

Al momento, la Slovenia è il primo Paese ad aver riaperto i suoi confini: nessun isolamento per i turisti in arrivo, ma rimangono in vigore altre importanti misure di sicurezza come il distanziamento sociale. Anche la Svizzera permetterà ai viaggiatori italiani di varcare la frontiera, mentre gli altri Paesi sono ancora cauti sul tema della riapertura. La Germania, ad esempio, ha annunciato il via libera ai turisti provenienti dall’UE a partire dal 15 giugno, ma per il momento sono esclusi i viaggiatori che arrivano da Italia e Spagna. Anche la Grecia sta allentando le misure di sicurezza, così come la Francia e la Gran Bretagna.

Le novità sulla riapertura delle frontiere dei Paesi europei sono in continuo divenire, quindi dovremo aspettare ancora qualche giorno per fare il punto della situazione con maggiore chiarezza. Permane invece lo stop agli spostamenti verso il resto del mondo, almeno sino al 15 giugno.

Chiunque faccia ingresso in Sicilia, alla luce dei dati sul monitoraggio epidemiologico di talune Regioni, ha l’obbligo di:

a) registrarsi sul sito internet www.siciliacoronavirus.it, compilando integralmente il modulo informatico previsto; rendere immediata dichiarazione attestante la presenza nell’Isola (comunicandone compiutamente l’indirizzo) al proprio Medico di Medicina Generale o al Pediatra di Libera Scelta, al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale competente per territorio nonché al proprio Comune di residenza o domicilio;

b) permanere in isolamento obbligatorio presso la propria residenza o domicilio, adottando una condotta improntata al distanziamento dai propri congiunti e/o coabitanti, curando di aerare più volte al giorno i locali dell’abitazione.

I soggetti in isolamento non possono ricevere visite. E’ ammesso soltanto l’accesso di badanti e personale sanitario, a condizione che vengano adottate tutte le precauzioni e le cautele utili ad evitare il contagio.

I soggetti in isolamento sono sottoposti a tampone rinofaringeo alla conclusione del termine di quarantena. Il Dipartimento delle Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico dell’Assessorato della Salute della Regione Siciliana adotta le direttive del caso secondo le modalità ritenute più idonee, che possono richiedere anche il coinvolgimento del Comitato Tecnico Scientifico per l’emergenza coronavirus di cui alla disposizione n. 2 del 13 marzo 2020 del Presidente della Regione, quale Soggetto Attuatore ex OCDPC n. 630/2020, anche al fine di adeguare la disposizione di cui al comma che precede ad eventuali diverse modalità di esame autorizzate dall’ISS.



Vi aspettiamo in agenzia per informazioni e prenotazioni su voli, navi, pullman e treni.

C O N T A T T A C I

Telefono
092321754

Whatsapp 3518648074

 
Il tuo carrello è vuoto
 
Come contatarci
Invia una email
Ti chiamiamo noi
WhatsApp
Come contatarci